IL PRIMO FORUM DEI MILITARI DELLA POLIZIA  E CARABINIERI vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi - PERSONALE MILITARE POLIZIOTTI CARABINIERE DONNE E UOMINI SOLDATI  SOLDATESSE MILITARESSE FORZE ARMATE FORZE DI POLIZIA E PUBBLICO IMPIEGO - WWW.MILITARI.INFO - RUOLO VOLONTARI SERGENTI MARESCIALLI UFFICIALI MARINA ESERCITO AERONAUTICA IMPIEGATI IMPIEGATO IMPIEGATE AMICIZIA SESSO SEXY RAGAZZE RAGAZZI DONNA FEMMINILE INCONTRI INCONTRO CASERME BASI BLOG FORUMS

Informazione sull'utilizzo dei cookie.
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Cliccando su "Accetto" autorizzi a scaricare sul tuo Browser i cookie utilizzati da questo sito.
Accetto - Non accetto - Approfondisci

 

WWW.MILITARI.INFO
Il Forum delle Forze Armate e Forze di Polizia

 FAQFAQ   CercaCerca   Lista UtentiLista Utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 PHP121Instant Messenger   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
 

SPECIALE RIORDINO GRADI E CARRIERE
1. Ecco i conteggi economici - 2. Come capire il riordino - 3. I Decreti Lgs. in G.U..
 

Il Sito dei Militari - Le foresterie Militari  - Nuovo Gruppo Facebook  - Nuova Pagina Facebook

Ricevi le nostre notizie su Telegram - Twitter - Cerca su Militari.info

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi amore amicizia incontri case viaggi ferie mare soldi prestiti scambio turismo auto euro salute malattie prestiti sesso sex alberghi hotel donna donne ragazza

ragazze ragazzi uomini roma firenze venezia cagliari foggia napoli milano veneto  bologna emilia romagna rimini san marino liguria valle d'aosta piemonte CHATTARE SINGLE italia

 

 

 
La missione è ormai del tutto priva di ogni scopo.

 
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> News e articoli
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gladium



Registrato: 04/04/06 07:24
Messaggi: 1205

MessaggioInviato: Mar Ott 11, 2011 5:36 pm    Oggetto: La missione è ormai del tutto priva di ogni scopo. Rispondi Citando

E non ha più alcun senso politico. I talebani lo sanno benissimo e per questo ci attaccano. Insomma, i nostri soldati stanno morendo per niente. Il durissimo 'j'accuse' di un generale
(03 giugno 2011)
Fabio Mini Fabio MiniL'obiettivo è a migliaia di chilometri di distanza, pericoloso, annidato in un contesto urbano o in un'area sensibile nella quale bisogna limitare gli effetti collaterali e quelli indesiderati sulla popolazione civile. I satelliti e i drones hanno già dato le informazioni necessarie, i nuclei di forze speciali sono sul posto per fornire i dettagli e organizzare azioni diversive. La forza d'intervento è articolata in cellule della consistenza di una compagnia o anche meno. E' collegata con tutti ed è sostenuta da aerei, elicotteri e missili di una base avanzata sia in mare che a terra. Gli uomini s'imbarcano sugli aerei, raggiungono l'obiettivo, le emissioni elettroniche nemiche vengono neutralizzate, disturbate con il jamming. Per un attimo. Poi lo sbarco e l'azione violenta e distruttiva sull'obiettivo. Il nemico è annichilito. Qualcuno si prenderà la briga di contare i morti.

Tutto questo si chiama Small Unit Precision Combat (Supc): combattimento di precisione con piccole unità. Non è la tecnica dell'incursore, ma una delle nuove tattiche occidentali per le "piccole guerre" ed è stata concepita per conseguire obiettivi politici importanti con poche forze e in brevissimo tempo. L'azione dev'essere rapida, lo scopo strategico è l'eliminazione della minaccia, quello politico è la rassicurazione: bisogna dimostrare di saper intervenire chirurgicamente dove e quando si vuole, con la potenza, il controllo del territorio e l'iniziativa. Noi, in Occidente, non siamo riusciti mai a metterlo in pratica. Tatticamente non siamo andati oltre la schematizzazione in una diapositiva, tanto suggestiva quanto inutile. Politicamente abbiamo perso anche la minima cognizione dello scopo da conseguire: in Iraq, in Libano e in Afghanistan centinaia di migliaia di uomini in armi non rassicurano nessuno. Anzi spaventano. Sono impastati in un tessuto sociale che non conoscono e non capiscono. Sono frustrati dall'impotenza, non controllano il territorio e subiscono l'iniziativa altrui.

La politica ha smesso di dichiarare gli scopi e si limita a farli coincidere con ciò che è realizzabile sul campo, tanto per essere sicuri di cantare vittoria. E' successo con l'eliminazione di Osama bin Laden e di Mubarak: diventati obiettivi politici soltanto quando si era sicuri di farli fuori. Succede ogni giorno in Libia dove l'azione politica non dirige ma segue quella di una banda di sciagurati e delle milizie di Gheddafi. E succede in Siria, in Sudan, nello Yemen e in tutti i posti dove si assiste imperterriti ai massacri solo per l'incapacità di assumere una qualsiasi responsabilità politica. Dal 2008 la diapositiva del Supc è invece applicata giornalmente dai cosiddetti terroristi e talebani: a Mumbai, Lahore, Kandahar, Mazar ar Sharif, Helmand, Pakistan, e in questi giorni contro i nostri soldati a Sidone e ad Herat. La tattica è identica anche se i mezzi sono diversi, artigianali, arcaici: il satellite è sostituito dal telefonino e dal tam tam, gli aerei dai pick-up, l'artiglieria dal suicida imbottito di tritolo, il jamming elettronico dal vocìo concitato o dall'omertà della gente. Lo scopo politico è identico e sempre raggiunto: pochi uomini "rassicurano" la ribellione, la tengono viva dimostrando potenza, controllo del territorio e iniziativa. La risposta è sempre un fallimento militare proprio perché è una reazione e non un'iniziativa autonoma e poi perché è titubante, incerta, al buio. E' anche un fallimento politico quando è costretta a ricorrere alla retorica buonista o eroica.

Se vengono colpiti i Prt come quelli di Herat si dice che paghiamo per voler stare in mezzo alla gente e aiutarla a ricostruire. Non ci chiediamo cosa rappresentano i Prt per quella gente. Magari gli afgani si sono resi conto che queste strutture furono aperte come sostegno all'intelligence e alla guerra psicologica. Forse hanno visto che gli aiuti finiscono sempre nelle stesse tasche e che anche la ricostruzione può diventare uno strumento di guerra. Se viene colpito un caposaldo o un convoglio la retorica diventa eroica e si dice che ci attaccano perché diamo fastidio ai terroristi e abbiamo successo. Non ci si chiede se i successi sono duraturi o se più che la forza dimostrano la nostra vulnerabilità. Oggi, in Afghanistan e in ogni teatro operativo stiamo tutti pagando una sola cosa: la senescenza dell'azione strategico-politica. E' vecchia, stanca, senza idee per il futuro, senza priorità, senza credibilità. Si accontenta di qualche affaruccio per soddisfare la propria miopia. Campa alla giornata contando su quello che succede per amplificarlo o ignorarlo a seconda della convenienza ondivaga del momento. Se ne sono accorti tutti e ce la fanno pagare.
_________________
il mio giuramento è verso lo Stato rappresentato dalla collettività che si riconosce nei valori della Democrazia, non nei valori materiali della gestione dello Stato da parte di personaggi la cui storia odora di P2 e puzza di mafia...
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
naz



Registrato: 11/12/11 10:47
Messaggi: 33
Residenza: Gallipoli

MessaggioInviato: Sab Feb 11, 2012 10:09 am    Oggetto: Rispondi Citando

carissimo gladium, i 'nostri' NON STANNO MORENDO PER NIENTE,

ma per gl' interessi di massoneria e sionismo internazionale

ti pare poco?
Cool
_________________
"vivere della colpa altrui è il modo più basso di vivere a spese degli altri. Vivere di ammende e tangenti è il modo più ignobile di fare bottino, ma essi hanno vissuto sempre così." (Carl Schmitt, 1947)
Top
Profilo Invia Messaggio Privato Invia Email MSN Messenger
letiziamarco



Registrato: 23/01/13 13:00
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Lun Mag 06, 2013 1:26 pm    Oggetto: Rispondi Citando

naz ha scritto:
carissimo gladium, i 'nostri' NON STANNO MORENDO PER NIENTE,

ma per gl' interessi di massoneria e sionismo internazionale

ti pare poco?
Cool

Credo che tirare in ballo il solito complotto demoplutocratico-giudaico massonico sia un pò fuori moda.Credo che la verità sia un pò più semplice e deludente: soldati che rischiano e muoiono per il nuovo totem del PIL, se salta un ponte si fa crescere il PIL ricostruendolo.Distruggere fa guadagnare le fabbriche d'armi, ricostruire le altre. Noi siamo quello che siamo sempre stati: carne da cannone. La differenza è solo una ventata di tecnologia in più
_________________
letiziamarco
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
jorg71



Registrato: 10/01/08 13:21
Messaggi: 86

MessaggioInviato: Lun Ago 30, 2021 4:51 pm    Oggetto: Rispondi Citando

Dopo la carneficina in Somalia, Iraq, Siria, Libia ed Afghanistan, la classe politica occidentale, USA in testa, andrebbe processata per crimini contro l'Umanità.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Mostra prima i Messaggi di:   
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> News e articoli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere a nessun Argomento
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
FORUM DONNE AMORE SESSO SEXY BLOG  AMICIZIA - RAGAZZE - RAGAZZI - DONNA - FEMMINILE INCONTRI

 

Militari.info - il forum più frequentato dai militari. Iscriviti ora!


 

 


Powered by phpBB Group © 2001 - 2017 phpBB.it
Traduzione Italiana V-0.15 phpBB.it
Il forum www.militari.info è stato creato il 3 ottobre 2005
Risoluzione video ottimizzata: 1024 x 768 e sup.
 

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi