IL PRIMO FORUM DEI MILITARI DELLA POLIZIA  E CARABINIERI vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi - PERSONALE MILITARE POLIZIOTTI CARABINIERE DONNE E UOMINI SOLDATI  SOLDATESSE MILITARESSE FORZE ARMATE FORZE DI POLIZIA E PUBBLICO IMPIEGO - WWW.MILITARI.INFO - RUOLO VOLONTARI SERGENTI MARESCIALLI UFFICIALI MARINA ESERCITO AERONAUTICA IMPIEGATI IMPIEGATO IMPIEGATE AMICIZIA SESSO SEXY RAGAZZE RAGAZZI DONNA FEMMINILE INCONTRI INCONTRO CASERME BASI BLOG FORUMS

Informazione sull'utilizzo dei cookie.
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Cliccando su "Accetto" autorizzi a scaricare sul tuo Browser i cookie utilizzati da questo sito.
Accetto - Non accetto - Approfondisci

 

WWW.MILITARI.INFO
Il Forum delle Forze Armate e Forze di Polizia

 FAQFAQ   CercaCerca   Lista UtentiLista Utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 PHP121Instant Messenger   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
 

SPECIALE RIORDINO GRADI E CARRIERE
1. Ecco i conteggi economici - 2. Come capire il riordino - 3. I Decreti Lgs. in G.U..
 

Il Sito dei Militari - Le foresterie Militari  - Nuovo Gruppo Facebook  - Nuova Pagina Facebook

Ricevi le nostre notizie su Telegram - Twitter - Cerca su Militari.info

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi amore amicizia incontri case viaggi ferie mare soldi prestiti scambio turismo auto euro salute malattie prestiti sesso sex alberghi hotel donna donne ragazza

ragazze ragazzi uomini roma firenze venezia cagliari foggia napoli milano veneto  bologna emilia romagna rimini san marino liguria valle d'aosta piemonte CHATTARE SINGLE italia

 

 

 
Ricalcolo pensione inabilità

 
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> PERSONALE IN QUIESCENZA
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Luigi66



Registrato: 20/11/18 22:50
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Mer Nov 21, 2018 10:02 am    Oggetto: Ricalcolo pensione inabilità Rispondi Citando

Buongiorno a tutti, sono Luigi e sono nuovo del forum. Innanzitutto mi complimento per la grande competenza che ho riscontrato nel leggere le varie argomentazioni trattate. Sottopongo a voi un dubbio che mi è venuto colloquiando con un amico militare. Premetto che ho svolto servizio nella GdF dal 1989 al 2003 (14 anni servizio effettivo, 18 anni servizio utile). In quell'anno sono stato riformato per infermità NON dipendente da causa di servizio essendo giudicato in stato di assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa (quindi non c'è nessuna capacità lavorativa residuale) in virtù del D.P.R. 29 dicembre 1973, n. 1092 . Ebbene, questo mio amico mi ha riferito che, oltre al trattamento pensionistico ordinario, c'è la possibilità che la mia posizione pensionistica venga rivista al fine di ottenere un trattamento pensionistico più conveniente. Infatti mi citava leggi e sentenze della corte dei conti (di cui non ricordo i riferimenti) che dispongono tale ricalcolo. Vi risulta questa cosa? In caso di risposta affermativa, come devo procedere? Ringrazio anticipatamente coloro che vorranno prestare attenzione al mio quesito.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Luigi66



Registrato: 20/11/18 22:50
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Mer Nov 28, 2018 6:54 pm    Oggetto: Rispondi Citando

Grazie per le risposte....
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
falcon65



Registrato: 03/04/08 15:03
Messaggi: 5875

MessaggioInviato: Mer Nov 28, 2018 8:42 pm    Oggetto: Rispondi Citando

Luigi66 ha scritto:
Grazie per le risposte....



Non devi seccarti, se non ottieni risposte significa che i colleghi seppur a conoscenza di molte norme e leggi non ritengono dare un contributo senza riferimenti normativi certi.
Il quesito posto è abbastanza complesso e credo faresti bene a sottoporre il tutto ad un esperto in materia.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Luigi66



Registrato: 20/11/18 22:50
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Gio Nov 29, 2018 2:55 pm    Oggetto: Rispondi Citando

Infatti. Nel frattempo l'ho fatto rivolgendomi ad un avvocato esperto in diritto militare ed amministrativo. Ora sono io che vi do alcune informazioni riguardo l'argomento:
Anche il personale militare riformato NON per causa di servizio che non potrebbe essere collocato in ausiliaria per la mancanza del requisito del raggiungimento dei limiti di età, ha diritto a vedersi riconosciuto il beneficio di cui all’art. 3, comma 7 D. Lgs 165/1997 che tradotto significa un assegno pensionistico più favorevole. Due importanti pronunce della Corte dei Conti della Regione Abruzzo, la n. 28/2012 e la n. 27/2017 stabiliscono questo.
Infatti, in entrambe le pronunce sopra richiamate la Corte dei Conti ha espressamente riconosciuto il beneficio di cui all’art. 3, comma 7 del D. Lgs 165/1997 a due ex sottoufficiali della Guardia di Finanza che erano stati collocati in quiescenza per riforma non dipendente da causa di servizio, prima di aver raggiunto i limiti di età per la pensione; beneficio che l’INPS aveva negato.
Concludendo: Tutti i riformati delle Forze Armate, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza che cessano o siano cessati dal servizio per infermità NON dipendenti da causa di servizio quindi senza aver raggiunto i limiti di età (con il sistema misto o contributivo) devono dunque prestare attenzione al proprio trattamento di quiescenza e proporre ricorso qualora l’INPS non abbia applicato il beneficio di cui all’art. 3, comma 7, del D. Lgs. 165/1997, cioè qualora il montante individuale dei contributi non sia stato determinato con l’incremento di un importo pari a 5 volte la base imponibile dell’ultimo anno di servizio moltiplicata per l’aliquota di computo della pensione.
Se l'INPS non ha erogato la pensione secondo il sopra citato criterio, si deve chiedere la rideterminazione del trattamento pensionistico, nonché il recupero di tutte le somme non corrisposte, oltre a rivalutazione monetaria ed interessi maturati e maturandi.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
salvo61



Registrato: 06/06/07 10:33
Messaggi: 144
Residenza: Toscana

MessaggioInviato: Sab Mar 23, 2019 11:52 am    Oggetto: Rispondi Citando

Buongiorno Luigi,
sono un ex Lgt. della M.M., riformato nel gennaio del 2015 per infermità non dipendente da causa di servizio e avviato nella riserva.
Come faccio a sapere se mi è stato applicato il beneficio di cui all'art. 3 comma 7 della D.Lgs 165/97?
Grazie
Saluti
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Luigi66



Registrato: 20/11/18 22:50
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Mer Giu 19, 2019 8:52 am    Oggetto: Rispondi Citando

Ciao Salvo, in teoria, la prassi da seguire per sapere se ti è stato applicato il beneficio è quello di fare domanda all'INPS per conoscere il calcolo che ha determinato il tuo importo di pensione. In pratica, io la domanda l'ho fatta ma l'INPS mi ha risposto che non è in grado di risalire al calcolo (assurdo ma vero). Dopo di che, ho dato mandato ad un legale di tutelare i miei interessi il quale ha inviato una fomale raccomandata all'INPS chiedendo che mi venga ricalcolato l'assegno pensionistico tenendo conto dei benefici. L'INPS ha risposto che tali benefici non spetterebbero accampando motivazioni inesistenti (ho poi saputo che l'INPS risponde a cosi a tutti). Tra le motivazioni, l'INPS dice che non ci sono i soldi (ma che combinazione, ci sono soldi per le pensioni d'oro ma non ci sarebbero i soldi per me!). Dopo di che, il mio legale ha intrapreso il ricorso presso la Corte dei Conti. Costo 1.500 Euro.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
salvo61



Registrato: 06/06/07 10:33
Messaggi: 144
Residenza: Toscana

MessaggioInviato: Lun Lug 01, 2019 5:21 pm    Oggetto: Rispondi Citando

Luigi66 ha scritto:
Ciao Salvo, in teoria, la prassi da seguire per sapere se ti è stato applicato il beneficio è quello di fare domanda all'INPS per conoscere il calcolo che ha determinato il tuo importo di pensione. In pratica, io la domanda l'ho fatta ma l'INPS mi ha risposto che non è in grado di risalire al calcolo (assurdo ma vero). Dopo di che, ho dato mandato ad un legale di tutelare i miei interessi il quale ha inviato una fomale raccomandata all'INPS chiedendo che mi venga ricalcolato l'assegno pensionistico tenendo conto dei benefici. L'INPS ha risposto che tali benefici non spetterebbero accampando motivazioni inesistenti (ho poi saputo che l'INPS risponde a cosi a tutti). Tra le motivazioni, l'INPS dice che non ci sono i soldi (ma che combinazione, ci sono soldi per le pensioni d'oro ma non ci sarebbero i soldi per me!). Dopo di che, il mio legale ha intrapreso il ricorso presso la Corte dei Conti. Costo 1.500 Euro.

Grazie Luigi, prima di rivolgermi ad un legale, voglio vedere con qualche bravo contabile se mi è stato applicato il beneficio. Ti terrò informato.
Saluti
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
pep1981



Registrato: 09/02/16 12:15
Messaggi: 47

MessaggioInviato: Mar Lug 02, 2019 11:42 am    Oggetto: Rispondi Citando

[quote="salvo61"][quote="Luigi66"]Ciao Salvo, in teoria, la prassi da seguire per sapere se ti è stato applicato il beneficio è quello di fare domanda all'INPS per conoscere il calcolo che ha determinato il tuo importo di pensione. In pratica, io la domanda l'ho fatta ma l'INPS mi ha risposto che non è in grado di risalire al calcolo (assurdo ma vero). Dopo di che, ho dato mandato ad un legale di tutelare i miei interessi il quale ha inviato una fomale raccomandata all'INPS chiedendo che mi venga ricalcolato l'assegno pensionistico tenendo conto dei benefici. L'INPS ha risposto che tali benefici non spetterebbero accampando motivazioni inesistenti (ho poi saputo che l'INPS risponde a cosi a tutti). Tra le motivazioni, l'INPS dice che non ci sono i soldi (ma che combinazione, ci sono soldi per le pensioni d'oro ma non ci sarebbero i soldi per me!). Dopo di che, il mio legale ha intrapreso il ricorso presso la Corte dei Conti. Costo 1.500 Euro.[/quote]
Grazie Luigi, prima di rivolgermi ad un legale, voglio vedere con qualche bravo contabile se mi è stato applicato il beneficio. Ti terrò informato.
Saluti[/quote]

Mi dispiace dover dare una brutta notizia, purtroppo le Sezioni Riunite in sede Giurisdizionale della Corte dei Conti hanno ribaltato le sentenze delle Corti di Appello. Hanno stabilito che solamente i pensionati che abbiano contratto patologie invalidanti successivamente al raggiungimento del requisito dell'età pensionabile o durante il periodo di ausiliaria potranno fruire dell'incremento pensionistico stabilito dall'art. 3 comma 7 del Dlgs 165/97. Riporto questo per evitare di spendere soldi inutilmente. La sentenza è la nr. 13/2019/QM/Pre depositata il 6.5.2019.
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
salvo61



Registrato: 06/06/07 10:33
Messaggi: 144
Residenza: Toscana

MessaggioInviato: Mer Lug 03, 2019 11:06 am    Oggetto: Rispondi Citando

Grazie Pep!
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Mostra prima i Messaggi di:   
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> PERSONALE IN QUIESCENZA Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere a nessun Argomento
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
FORUM DONNE AMORE SESSO SEXY BLOG  AMICIZIA - RAGAZZE - RAGAZZI - DONNA - FEMMINILE INCONTRI

 

Militari.info - il forum più frequentato dai militari. Iscriviti ora!


 

 


Powered by phpBB Group © 2001 - 2017 phpBB.it
Traduzione Italiana V-0.15 phpBB.it
Il forum www.militari.info è stato creato il 3 ottobre 2005
Risoluzione video ottimizzata: 1024 x 768 e sup.
 

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi