IL PRIMO FORUM DEI MILITARI DELLA POLIZIA  E CARABINIERI vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi - PERSONALE MILITARE POLIZIOTTI CARABINIERE DONNE E UOMINI SOLDATI  SOLDATESSE MILITARESSE FORZE ARMATE FORZE DI POLIZIA E PUBBLICO IMPIEGO - WWW.MILITARI.INFO - RUOLO VOLONTARI SERGENTI MARESCIALLI UFFICIALI MARINA ESERCITO AERONAUTICA IMPIEGATI IMPIEGATO IMPIEGATE AMICIZIA SESSO SEXY RAGAZZE RAGAZZI DONNA FEMMINILE INCONTRI INCONTRO CASERME BASI BLOG FORUMS

Informazione sull'utilizzo dei cookie.
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Cliccando su "Accetto" autorizzi a scaricare sul tuo Browser i cookie utilizzati da questo sito.
Accetto - Non accetto - Approfondisci

 

WWW.MILITARI.INFO
Il Forum delle Forze Armate e Forze di Polizia

 FAQFAQ   CercaCerca   Lista UtentiLista Utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 PHP121Instant Messenger   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
 

SPECIALE RIORDINO GRADI E CARRIERE
1. Ecco i conteggi economici - 2. Come capire il riordino - 3. I Decreti Lgs. in G.U..
 

Il Sito dei Militari - Le foresterie Militari  - Nuovo Gruppo Facebook  - Nuova Pagina Facebook

Ricevi le nostre notizie su Telegram - Twitter - Cerca su Militari.info

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi amore amicizia incontri case viaggi ferie mare soldi prestiti scambio turismo auto euro salute malattie prestiti sesso sex alberghi hotel donna donne ragazza

ragazze ragazzi uomini roma firenze venezia cagliari foggia napoli milano veneto  bologna emilia romagna rimini san marino liguria valle d'aosta piemonte CHATTARE SINGLE italia

 

 

 
Strage di Alcamo

 
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> CARABINIERI
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gladium



Registrato: 04/04/06 07:24
Messaggi: 1205

MessaggioInviato: Ven Gen 25, 2019 7:27 pm    Oggetto: Strage di Alcamo Rispondi Citando

Per 22 anni si è professato innocente, senza che nessuno gli desse mai ascolto. Oggi Giuseppe Gulotta, 60 anni e più di un terzo della vita trascorso dietro le sbarre, chiede 66 milioni di risarcimento allo Stato e all’Arma dei per aver scontato ingiustamente i migliori anni della sua vita in carcere.

Gulotta fu vittima di un clamoroso errore giudiziario: fu accusato di quella che è tristemente nota come la Strage di Alcamo, avvenuta il 26 gennaio del 1976. Quella notte due giovani carabinieri vennero trucidati mentre dormivano nella caserma di Alcamo Marina (Trapani). Arrestato e condannato all’ergastolo, quando aveva appena 18 anni, Gulotta fu assolto solo nel 2016 dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria, dopo una lunga battaglia giudiziaria e 22 anni in carcere da innocente.

Le rivelazioni del brigadiere Olino

In seguito alle dichiarazioni rese dall'ex brigadiere Renato Olino ad un periodico trapanese, secondo le quali le confessioni di Giuseppe Vesco e degli altri arrestati sarebbero state estorte con la tortura, nel 2008 la Procura di Trapani ha aperto due inchieste. Una sulla morte dei due militari, l'altra su quattro carabinieri accusati di sequestro di persona e lesioni gravissime: sono Giuseppe Scibilia, Elio Di Bona, Giovanni Provenzano e Fiorino Pignatella[11][12][13].

Il brigadiere Olino ha dichiarato ai giudici del tribunale di Trapani che quei ragazzi con l'eccidio non c'entravano nulla e che le loro confessioni sono state estorte con violenze terribili. Vesco, poiché trovato in possesso di armi con bossoli compatibili a quelli ritrovati (anche se non identici), fu torturato anche con l'elettroshock e la tortura dell'acqua (simile all'annegamento simulato) per estorcergli una confessione, e in seguito (secondo il pentito di mafia Vincenzo Calcara) fu forse assassinato nella sua cella, inscenando un suicidio, poiché aveva ritrattato e accusato i militari.[10] Gulotta e gli altri furono vittime di pestaggi e abusi, e a casa di uno di loro fu nascosta della presunta refurtiva. Tutti furono minacciati di morte.[14][15][16]

Dalle intercettazioni telefoniche acquisite dalla procura di Trapani a carico dei figli di Giovanni Provenzano (uno dei carabinieri che condusse le indagini sulla strage) nelle quali essi parlano tra loro e con altri parenti di particolari rivelatigli dal padre, emerge come gli stessi militari, per far risultare come non veri i racconti sulle torture, avrebbero cambiato l'arredamento della stanza di una caserma dove gli arrestati furono sottoposti agli interrogatori.[17]

Dell'episodio si è occupata nel 2007 la trasmissione Rai Blu notte - Misteri italiani [1] di Carlo Lucarelli[18] che contestualizza la strage di Alcamo nell'ambito della strategia della tensione degli anni settanta, ipotizzando un patto tra mafia ed eversione di destra.

La strage di Alcamo è tuttora un mistero irrisolto e i veri colpevoli non sono mai stati assicurati alla giustizia. Con l’assoluzione i giudici gli riconobbero un risarcimento di 6 milioni e mezzo di euro, con una provvisionale, cioè un anticipo, di 500 mila euro. “I giudici stabilirono che la confessione venne estorta e gli venne riconosciuto un risarcimento di sei milioni e mezzo di euro”, ha spiegato all’Adnkronos l’avvocato di Gulotta, Baldassare Lauria.

Ma è il ragionamento della Corte, “possono liquidare soltanto l’indennizzo per i giorni che Gulotta ha espiato in maniera indebita”. “A ben vedere – spiega ancora il legale – il giudice se gli portano un verbale falso sbaglia ma non è colpa sua. Compie un errore solo perché altri hanno fatto qualcosa che non dovevano”. Gulotta che all’epoca lavorava come muratore, fu prelevato una mattina di febbraio dai carabinieri e portato in caserma: lo legarono legato mani e piedi a una sedia, lo picchiarono e minacciarono per oltre dieci ore. Alla fine, pur di porre fine a quell’incubo, si decise a confessare quello che i carabinieri gli contestavano. Ed è questo il secondo pilastro su cui si poggia la richiesta risarcitoria. “L’Italia nel 1984 firmò la convenzione di New York per la prevenzione della tortura – spiega ancora l’avvocato – in cui si impegnava a codificare il reato e, quindi, a predisporre una serie di strumenti per prevenirla. Ma è stato codificato soltanto nel 2016, cioè, a una distanza siderale rispetto all’84. Nelle more è intervenuta anche la Corte europea dei diritti dell’uomo in merito ai fatti di Genova, condannando l’Italia per non aver previsto strumenti di prevenzione e il reato di tortura”. Gulotta oggi chiede che a risarcirlo siano due soggetti. L’Arma dei carabinieri e la Presidenza del Consiglio dei Ministri in quanto rappresentante dello Stato che ha omesso di adempiere agli ordini internazionali”.
_________________
il mio giuramento è verso lo Stato rappresentato dalla collettività che si riconosce nei valori della Democrazia, non nei valori materiali della gestione dello Stato da parte di personaggi la cui storia odora di P2 e puzza di mafia...
Top
Profilo Invia Messaggio Privato
Mostra prima i Messaggi di:   
Nuovo Argomento   Rispondi    Indice del Forum -> CARABINIERI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere a nessun Argomento
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
FORUM DONNE AMORE SESSO SEXY BLOG  AMICIZIA - RAGAZZE - RAGAZZI - DONNA - FEMMINILE INCONTRI

 

Militari.info - il forum più frequentato dai militari. Iscriviti ora!


 

 


Powered by phpBB Group © 2001 - 2017 phpBB.it
Traduzione Italiana V-0.15 phpBB.it
Il forum www.militari.info è stato creato il 3 ottobre 2005
Risoluzione video ottimizzata: 1024 x 768 e sup.
 

vacanze, viaggi, mare, montagna, hotel, lastminute, lastsecond, offerte viaggi, voli, alberghi